Come pulire la friggitrice ad aria

La caratteristica principale della friggitrice ad aria è quella di permettere di cucinare utilizzando pochissimi grassi. Cosa che porta con sé diverse conseguenze positive, in primo luogo per la dieta e per la salute, ma anche per le operazioni di pulizia. Cucinando con pochi grassi, infatti, la friggitrice si sporca poco, e pulirla risulta non troppo difficile. Tranne che per alcune zone della macchina, più complicate da raggiungere di altre. In questa guida vedremo come pulire la friggitrice ad aria.

QUANDO PULIRE LA FRIGGITRICE AD ARIA

Con quale frequenza bisogna pulire la friggitrice ad aria? Dipende da quanto spesso la utilizzate, e da cosa ci cucinate. Ma in linea di massima, alcune parti andrebbero pulite dopo ogni utilizzo, altre possono venir lavate con meno frequenza. Dopo ogni utilizzo andrebbero lavati la parte esterna, il cestello, la griglia e la camera di cottura. Con meno frequenza la griglia e le zone della friggitrice vicino alla griglia.

Ci sono comunque dei segnali che vi dicono chiaramente quando è proprio necessario:

  • quando emette cattivi odori
  • se vedete uscire fumo bianco
  • oppure se diventa difficoltoso chiudere il cestello di cottura

In tutti e tre i casi è molto probabile che sia colpa dello sporco. Anche nel caso di fumo bianco, che può dipendere da residui di grasso o dal fatto che state utilizzando troppo olio.

FRIGGITRICE AD ARIA: PULIZIA ORDINARIA

È sempre meglio pulire le parti della friggitrice che entrano in contatto con il cibo dopo ogni utilizzo. Si evita in questo modo che si formino incrostazioni difficili da lavare via. Ma la friggitrice è un elettrodomestico non piccolo che spesso rimane in vista sopra un mobile della cucina. Anche la parte esterna va quindi pulita spesso. Ma ogni volta che la pulite - all'esterno o all'interno che sia - fate attenzione che si sia raffreddata e che non si attaccata alla corrente elettrica.

Quindi:

  1. aspettate che la friggitrice si sia raffreddata
  2. staccate la friggitrice dalla presa della corrente
  3. pulite la parte esterna
  4. lavate il cestello e la griglia di cottura
  5. pulite la camera di cottura

FRIGGITRICE AD ARIA: PULIZIA STRAORDINARIA

Le parti intorno alla resistenza e la resistenza stessa possono essere pulite con meno frequenza rispetto alle parti della friggitrice che abbiamo appena visto. Ma vanno comunque pulite, e non si può aspettare troppo tempo tra un lavaggio e l'altro. Anche in questo caso fate attenzione che la friggitrice si sia raffreddata dopo l'ultimo utilizzo e che non sia attaccata alla corrente elettrica.

Quindi, seguite questi passi:

  1. aspettate che si sia raffreddata
  2. staccate la friggitrice dalla presa della corrente
  3. pulite la resistenza
  4. lavate le zone intorno alla resistenza

COME PULIRE LA PARTE ESTERNA DELLA FRIGGITRICI AD ARIA

Lavare la parte esterna del corpo macchina basta un panno morbido inumidito in acqua tiepida. Fate ettenzione a non bagnarlo troppo e non mettete mai la friggitrice in acqua, o anche sotto l'acqua corrente, perchè potreste danneggiare irreparabilmente le parti elettriche.

PULIRE IL CESTELLO E LA GRIGLIA DI COTTURA

Per pulire il cestello e la griglia di cottura potete usare soluzioni di acqua calda e detersivo per piatti, ma anche detergenti spray o soluzioni di acqua calda e bicarbonato. Ma anche l'aceto viene utilizzato in questo tipo di operazioni. Qualsiasi detergente vogliate utilizzare, dovete lasciarlo lavorare per qualche decina di minuti.

Una volta lasciata la miscela di acqua calda e detergente per il tempo necessario, sciacquate con acqua fresca e una spugna morbida. Se invece lo sporco è più denso e resistente, raschiatelo via con una spazzola a setole morbide. Ma fate attenzione che siano appunto morbide, per non rovinare la superficie antiaderente.

Se griglia e cestello non sono particolarmente sporchi, è anche possibile sciacquarli e poi lavarli in lavastoviglie.

Un procedimento particolarmente energico è quello di mettere una soluzione di acqua e aceto nel cestello (con anche la griglia) e accendere la friggitrice per 15 minuti a 200° C. Poi sciacquate cestello e griglia e passate tutto con panno inumidito con aceto.

Per asciugare il cestello potete utilizzare un panno morbido - sono ottimi quelli in microfibra - o della carta assorbente. Se poi volete la certezza di avere asciugato tutto davvero per bene, allora accendete la friggitrice ad aria alla massima temperatura per qualche minuto. Vuota, ovviamente.

Per ridurre lo sporco nel cestello, e quindi facilitarvi le operazioni di pulizia, potete utilizzare questo "trucco": prima di avviare la cottura di qulsiasi alimento, mettete della carta stagnola sotto la griglia in modo da raccogliere lì i liquidi e i grasi di cottura. Così, quando avrete finito di utilizzare la vostra friggitrice, vi basterà togliere la carta stagnola per evitare di ritrovarvi con sporco difficile da togliere.

PULIRE LA CAMERA DI COTTURA

E cioè la parte dove alloggia il cestello con la griglia. Anche questa parte della friggitrice va lavata, ogni tanto. Passarla con una spugna morbida e aqua calda dovrebbe bastare. Ma se vi trovate di fronte a una situazione più difficile, allora potete usare un detergente spray, lasciarlo sulle pareti per qualche minuto, e poi passare il tutto con una spugna umida. Per asciugare usate della carta assorbente o un panno morbido.

COME PULIRE LA RESISTENZA

Anche la resistenza che scalda l'aria si può sporcare, soprattutto per via degli schizzi di cibo che possono prodursi durante la cottura. In gran parte si pulisce da sola, viste le alte temperature che raggiunge. Ma per renderla davvero pulita, potete passarla con una spugna morbida inumidita con acqua calda, oppure con una spazzola a setole morbide. Ancora di più rispetto alle altre situazioni, fate attenzione ad aver staccato la friggitrice dalla prese elettrica prima di pulire la resistenza.

PULIRE LE ZONE INTORNO ALLA RESISTENZA

Anche la parte intorno alla resistenza potrebbe sporcarsi, sempre a causa di eventuali schizzi di cibo. Per pulirla, dovete capovolgerla. Poi prendete un pennello e un prodotto per pulire il forno, e spennellate con questo la parte che ha bisogno di pulizia. Aspettate il tempo necessario - potrebbe essere qualche decina di minuti, ma trovate le indicazioni precise sulla confezione - e poi rimuovetelo con una spugna umida. Anche in questo caso fate molta attenzione ad aver staccato la presa delle vostra friggitrice.

ACCESSORI CHE E' MEGLIO AVERE

Per lavare una friggitrice ad aria è bene dotarsi di panni, spugne e detergenti adatti allo scopo. E' anche possibile utilizzare detergenti naturali, per cui vi serviranno acqua, aceto limone e bicarbonato, da miscelare secondo le proporzioni che vi sembrernno più adatte. Anche, e soprattutto, in base alla vostra esperienza.

A COSA FARE ATTENZIONE QUANDO PULITE LA FRIGGITRICE AD ARIA

Come prima cosa fate raffreddare la friggitrice e staccate la spina dalla presa elettrica. Maneggiate con cura tutti gli elementi della friggitrice che state pulendo. Non utilizzate mai utensili che possano rovinare lo strato antiaderente del cestello e della griglia. Pulite la parte esterna solo con un panno umido, e non mettetela mai in acqua.

ALTRE RISORSE UTILI

Contenuto sponsorizzato: Giallozafferano.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Giallozafferano.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.
Chiudi