Cosa cucinare con la friggitrice ad aria

Con la friggitrice ad aria si può cucinare di tutto. L'importante è sapere che non tutto viene come con la friggitrice ad olio. Magari viene anche meglio, ma a volte no. Ma soprattutto, la friggitrice ha una sua modalità di funzionamento che dà agli alimenti una particolare consistenza, un particolare sapore e un particolare aspetto. Ha un suo "carattere". Tutto questo lo abbiamo scoperto parlando con Ivana Ballarini, blogger di Cookaround, e Michela Carta, blogger di Giallozafferano, a cui abbiamo chiesto cosa cucinare con la friggitrice ad aria. Ecco cosa ci hanno detto.

COME FUNZIONA LA FRIGGITRICE AD ARIA

La friggitrice ad aria funziona con un getto di aria molto calda spinta ad alta velocità in una camera di cottura solitamente piccola. Così la friggitrice ad aria diventa una sorta di caso particolare di un forno in modalità di cottura ventilata. E questo fa sì che gli alimenti cotti con questa "macchina" vengano croccanti fuori e restino morbidi e succosi all'interno, anche più di quanto potrebbe accadere con un forno ventilato. Una definizione - croccanti fuori e morbidi dentro - caratteristica anche dei risultati di una frittura tradizionale. Anche se, come vedremo meglio in seguito, vengono molto diversi per sapore e colore. Da quanto appena visto, la friggitrice ad aria risulta quindi una via di mezzo tra il forno elettrico e la friggitrice tradizionale a olio.

COSA CUCINARE CON LA FRIGGITRICE AD ARIA

Una volta capito il meccanismo di funzionamento e quelli che sono i risultati tipici di una cottura con una friggitrice ad aria si può sperimentare di tutto. Ma per avere un'idea di massima, vediamo cosa ci si può aspettare da alcune preparazioni.

Le patatine vengono davvero simili a quelle fritte nell'olio solo se si usano quelle prefritte e surgelate. Se invece volete partire dalle patate vere, vi ritroverete con una via di mezzo tra quelle fritte davvero e quelle cotte al forno. E cioè croccanti fuori e morbide dentro, ma con un sapore e un colore meno intensi. Possono piacere molto, ma non sono la stessa cosa.

E continuando con le patate, anche quelle novelle tagliate a pezzetti e ancora con la buccia possono venire molto bene. È meglio nebulizzarle con un po' di olio, un accorgimento importante per quasi tutte le preparazioni con la friggitrice ad aria.

Il pollo impanato viene molto bene, croccante fuori e morbido e succoso dentro, ancora di più di quanto verrebbe al forno, dove tende a seccarsi. Ma qualunque cibo impanato viene bene, basta avere l'accortezza di nebulizzarci sopra un po' di olio per arrivare alla croccantezza e doratura corretta.

Evitate i cibi in pastella, perché la pastella cola e nella friggitrice ad aria non c'è lo strato di olio che la farebbe attaccare all'alimento.

Anche gli involtini primavera e i ravioli cinesi possono venire molto bene. Spennellate con un po' di olio prima della cottura.

E tra le verdure, particolarmente buone vengono le zucchine e le melanzane tagliate a dadini. Anche queste da bagnare leggermente nell'olio.

I DOLCI

I dolci in generale non amano la cottura ventilata, e chiedono anche tempo per arrivare al punto giusto. Per cui è difficile che una torta possa venire davvero bene. Il rischio tipico è che venga troppo secca fuori e troppo poco cotta dentro. Ma in molti provano a farle lo stesso. Più probabile un buon risultato con muffin e plum-cake.

I CIBI PREFRITTI

I cibi prefritti vengono di solito molto bene, e molto somiglianti alla frittura vera. Le patatine, ad esempio. I prefritti non bisogna farli scongelare, e non è nemmeno necessario far preriscaldare la friggitrice perché è talmente piccola che arriva subito alla temperatura di cottura.

DIFFERENZE RISPETTO AL FORNO IN MODALITA' VENTILATA

Rispetto al forno ventilato, la friggitrice ad aria fa risparmiate tempo ed energia perché non va preriscaldata. E olio, ovviamente. I risultati posso addirittura essere migliori, più croccanti fuori e più morbidi dentro. Ma con i rischi che abbiamo appena visto per la cottura delle torte e dei dolci in generale.

DIFFERENZE RISPETTO ALLA FRIGGITRICE AD OLIO

Rispetto alla friggitrice ad olio, il cibo viene più leggero, non appesantisce e, volendo, se ne può mangiare di più. Si utilizzano molti meno grassi per la cottura, e questa è un'ottima cosa per la dieta e per la salute. Ma il sapore risulta meno intenso e l'aspetto meno colorato e meno invitante. Ma tutto questo non toglie che si possano cucinare cose buone e appetitose, come abbiamo visto sopra. E per far assomigliare i risultati della friggitrice ad aria a quelli di una friggitrice ad olio, ci sono i prefritti surgelati.

COSA CI SI PUO' ASPETTARE DALLA FRIGGITRICE AD ARIA, QUINDI?

Quelli scritti sopra sono solo alcuni esempi di pietanze che possono venire bene con la friggitrice ad aria. Ma la vostra esperienza e la vostra fantasia possono sicuramente realizzarne molti di più. La cosa davvero importante è quella di tenere presente che i risultati saranno lontani da quelli di una frittura vera - sia come sapore che come aspetto - ma che potranno essere comunque molto gradevoli, con cibi croccanti fuori e morbidi dentro, anche più morbidi e succosi rispetto alla tipica cottura ventilata al forno. Una accortezza da tenere sempre presente è quella di nebulizzare o spennellare con un può di olio la parte esterna, questo impedirà che si secchi troppo e migliorerà la doratura.

ACCESSORI FRIGGITRICE AD ARIA

In questo articolo abbiamo sottolineato più volte l'importanza dell'olio nella cottura con la friggitrice ad aria. Sembra una contraddizione, ma non lo è del tutto. Con la friggitrice ad aria si risparmia effettivamente tantissimo olio, secondo alcuni fino al 90%. Ma un pochino di olio serve a proteggere gli alimenti dall'aria calda che potrebbe renderli troppo secchi, e di dargli una doratura maggiore. Per dosare l'olio in modo corretto e parsimonioso ci sono il nebulizzatore e il pennello.

Ci sono poi accessori che servono a cucinare più alimenti: una maggiore quantità dello stesso o più tipi nello stesso tempo. In una friggitrice ad aria, infatti, non si possono cucinare grandi quantità. Proprio per il modo in cui funziona - un getto di aria calda che soffia molto velocemente nella camera di cottura - non si possono sovrapporre gli alimenti sul fondo del cestello di cottura. Per cui una griglia come quelle che vedete qui sotto può essere utile per aumentare la superficie di cottura.

Il separatore serve invece a dividere lo spazio di cottura per poter cucinare due pietanze diverse sulla stessa superficie. Ma, a meno che vogliate cucinare mini porzioni, il separatore conviene in una friggitrice già capiente.

ALTRE RISORSE UTILI

Contenuto sponsorizzato: Giallozafferano.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Giallozafferano.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.
Chiudi