Gelatiera elettrica: i migliori modelli del 2021

PERCHE' ACQUISTARE UNA GELATIERA ELETTRICA?

Perché fare il gelato in casa? Per averlo quando si vuole e come lo si vuole. E per risparmiare, anche. Ci sono due tipi di gelatiera elettrica. Usando parole tecniche, si chiamano ad accumulo e a compressione. La differenza principale è che nel primo caso il cestello e il preparato per il gelato vanno fatti raffreddare prima per un po' di ore. Nel secondo, invece, no: la macchina fa tutto da sola, basta inserire gli ingredienti. Per questo vedrete una grande differenza nella potenza dei motori: i secondi ne richiedono molta di più. Vediamo qui sotto quali sono le più interessanti offerte del mercato.

Altri dessert rinfrescanti possono essere lo yogurt e la granita. Per chi volesse provare a farli in casa, può essere utile una yogurtiera elettrica, e un frullatore per tritare il ghiaccio della granita.

Gelatiera H.Koenig HF320

E' una gelatiera con compressore autorefrigerante, per cui non sarà necessario raffreddare il cestello o gli ingredienti prima di fare il gelato. Basta infatti versare il composto nel cestello e premere il pulsante di avvio.

Ma questa comodità si paga con un po' di ingombro e meno maneggevolezza. La gelatiera H.Koenig HF320 misura infatti 42 x 29 x 21,5 centimetri. E pesa 12,5 chili. E' comunque un elettrodomestico robusto e durevole, fatto in acciaio inossidabile.

Il compressore ha una potenza di 180 Watt, e impiega 40-45 minuti per mantecare gusti a base di crema e circa 25-30 per preparare i sorbetti. Ha tre funzioni: icecream per preparare il gelato; cooling only che mantiene il gelato alla giusta temperatura per 30 minuti senza mescolarlo; e mixing only, per mescolare il composto per 10 minuti.

Tra gli accessori trovate il coperchio, che ha uno sportello da cui aggiungere ingredienti durante la preparazione del gelato, il bicchiere graduato per dosarli, il cucchiaio per servire il gelato, e un manuale di istruzioni per l'uso che contiene un piccolo ricettario.

Il cestello, le pale e il coperchio si lavano molto facilmente con acqua calda e sapone usando una spugna non abrasiva. Nessun accessorio va lavato in lavastoviglie.

E' anche facile da usare. Come ha scritto Francesca Meucci, blogger di Il chicco di mais: "Il funzionamento è molto semplice e intuitivo: dopo aver preparato la miscela la si versa nel cestello e si accende la macchina, quindi usando una manopola si imposta il tempo di preparazione, che viene visualizzato sul display. Al termine del programma, se non si interviene a spegnere la macchina, essa conserva la temperatura per 10 minuti, poi va in standby. Inoltre, se durante la preparazione del gelato la miscela dovesse risultare troppo consistente – perché magari il gelato è già pronto – la macchina si blocca in automatico, per evitare di sforzare il motore."

Gelatiera MVPOWER

Con questa gelatiera, si deve refrigerare il contenitore e gli ingredienti nel frigorifero a -18° C sottozero per almeno 8-12 ore. Ma il vantaggio di questo tipo di gelatiere senza compressore è che sono più piccole e maneggevoli. La gelatiera MVPOWER misura infatti 30,4 x 26 x 25,8 centimetri. E pesa 3,7 chili. Molto meno dei 12 della precedente, ad esempio.

La struttura esterna è in acciaio e plastica. All'interno c'è il cestello dove si produce il gelato. Il coperchio è agganciato al motore che fa girare la pala di miscelazione, e sul coperchio trovare il timer e il display con cui impostare e controllare il tempo di lavorazione del gelato. Il coperchio ha una imboccatura dove è possibile inserire ingredienti aggiuntivi senza dover spegnere la macchina.

Si smonta e si rimonta facilmente, ed è facile da lavare. Tutte le componenti, tranne la parte che contiene il corpo motore, possono essere lavati con acqua e detersivo, ma non in lavastoviglie.

Per fare un ottimo gelato con la gelatiera MVPOWER, secondo Anna Attanasio, blogger di Anna creazioni in cucina, "[...] L'unico accorgimento è quello di refrigerare il cestello almeno 24 ore, e di utilizzare ingredienti ben freddi. Io tengo il cestello sempre in freezer, così è sempre pronto all'uso."

Il Gelataio De'Longhi

-28%

Anche questa è una gelatiera autorefrigerante. Anzi, forse è la gelatiera autorefrigerante per eccellenza. Come ha scritto Claudio Clemente, blogger di Fables de Sucre, nella sua recensione, "Anche se attualmente è commercializzata con il marchio De’Longhi, è un modello che ha fatto la storia della gelateria casalinga, molti avranno ancora in casa dopo anni i primi modelli de “Il Gelataio” della Simac."

Come per la gelatiera H.Koenig vista sopra, la comodità del compressore autorefrigerante si paga con un po' di ingombro. Il Gelataio De’Longhi misura infatti 32,6 X 42,6 X 24,5 e pesa intorno ai 13 chili. Ma non si è costretti ad occupare un posto nel congelatore per raffreddare il cestello.

È quindi perfetta per chi vuole fare il gelato con una buona frequenza. È sempre pronta all'occorrenza e può lavorare per ore senza alcun problema.

Il Gelataio De’Longhi è fatto di plastica bianca. Ha un aspetto solido e privo di spigoli. E comandi semplici: una sola manopola per l'accensione e la gestione della velocità della pala mescolatrice.

Per quanto riguarda la lavabilità, Claudio Clemente ha scritto che:

"Tutti gli accessori si lavano sia a mano che in lavastoviglie con estrema facilità e non ha bisogno di alcun tipo di manutenzione, mentre esternamente si pulisce facilmente con un panno umido."

Macchina per Gelato Ariete 630.0

-40%

La gelatiera Ariete 630.0 funziona diversamente da quella appena presentata. Come prima cosa vanno preparati gli ingredienti e messi nella ciotola. Poi va agganciato in coperchio, che contiene motore e mescolatore. Va acceso il motore e il tutto va messo nel freezer.

La macchina, cioè, produce il gelato solo se messa nel freezer o nel congelatore.

E' molto piccola, per questo può lavorare in questo modo. Le sue dimensioni sono di 17 x 17 x 13,5 centimetri. E pesa 572 grammi.

Ha una capienza di un litro, e può preparare fino a un chilo di gelato. Il tempo di produzione può andare dalle 4 alle 8 ore.

La batteria al litio è ricaricabile, e si possono realizzare cinque gelati con una ricarica.

Pasquale Schiavone, blogger di Forno e fornelli, nella sua recensione alla Macchina per Gelato Ariete 630.0 ha scritto che:

"Il funzionamento è molto semplice: si mettono tutti gli ingredienti, possibilmente freddi, nel cestello d’acciaio, si inserisce il motore sul coperchio e la pala si aggancia al motore. Si chiude il cestello con il coperchio e si pinza con le due chiusure laterali. La gelatiera si avvia con l’unico pulsante a disposizione, che si illumina di viola, e si ripone nel freezer per le ore necessarie alla preparazione."

VAI ALLA RECENSIONE: La gelatiera Ariete 630.0

La gelatiera Duronic IM540

La gelatiera Duronic IM540 ha una capacità di 1,5 litri. Vuol dire che può fare il gelato per 4-6 persone. Il cestello va messo nel congelatore per almeno 12 ore prima di fare il gelato. E anche gli ingredienti vanno fatti raffreddare in frigo prima di cominciare la preparazione vera e propria.

Con la gelatiera Duronic si possono fare gelati, sorbetti e frozen yogurt. Il tempo di preparazione può andare dai 15 ai 30 minuti: più tempo per le preparazioni più cremose, meno tempo per quelle più liquide.

Il corpo principale della gelatiera Duronic è in plastica bianca, e contiene il cestello dove viene fatto il gelato. Una volta inseriti gli ingredienti, al corpo principale va agganciato il coperchio, a cui è agganciato il motore. Basta avviare il motore e comincia la lavorazione. Sul coperchio c'è un oblò da cui si possono inserire altri ingredienti durante la lavorazione.

Tutte le parti che entrano in contatto con il gelato sono prive di BPA, e quindi del tutto sicure per la salute.

Francesca Del Vecchio, blogger di Dolci Creazioni e non solo, riguardo alla pulizia della gelatiera Duronic ha scritto che:

"Prima della pulizia, bisogna accertarsi di sganciare il corpo motore dal coperchio superiore in plastica, pigiando il pulsante sul retro. I restanti 4 componenti si possono lavare a mano con acqua e sapone, e poi vanno asciugati per bene. Non si possono mettere in lavastoviglie. Per quanto riguarda il cestello refrigerante, prima di lavarlo è necessario lasciarlo scongelare completamente a temperatura ambiente, ed è inoltre importante non tenerlo capovolto perché si rischiano delle fuoriuscite di liquido refrigerante."

LEGGI LA RECENSIONE: La gelatiera Duronic IM540

Gelatiera Thermozeta 75104

La gelatiera Thermozeta 75104 è un po' più piccola delle precedenti. Misura infatti misura 27 X 21,6 X 21,3 centimetri e ha una capienza di 1,2 litri. Anche in questo caso è composta da un corpo macchina, un cestello, il coperchio, il motore e la pala mescolatrice.

Il cestello dove viene fatto il gelato ha una doppia parete che contiene il liquido refrigerante. E va messo nel congelatore per almeno 12 ore a -18°C prima di cominciare la lavorazione. Va pulito con un panno umido, e non va messo sotto l'acqua o in lavastoviglie. Anche il motore non va lavato allo stesso modo. Frusta e coperchio vanno lavate a mano.

Per quanto riguarda le cose che si possono fare con la Thermozeta 75104, Noemi Del Papa, blogger di Emimettoaifornelli, ha scritto che:

"La gelatiera si utilizza per realizzare gelati, sorbetti e granite, e io principalmente la utilizzo per fare gelati alla crema, per esempio fiordilatte e cioccolato, o ancora yogurt."

LEGGI LA RECENSIONE: La gelatiera Thermozeta 75104

TRE TIPI DI MACCHINE PER FARE IL GELATO

In realtà, per fare il gelato in casa, ci sono ben tre tipi di gelatiera: quelle a manovella, quelle autorefrigeranti (ad accumulo) e quelle non autorefrigeranti.

Nella gelatiera a manovella, la pala che mescola gli ingredienti viene fatta girare a mano. Gli ingredienti vanno messi in una ciotola e la ciotola va raffreddata in freezer prima di cominciare la lavorazione, che dura di solito circa 15 minuti.

Mentre la gelatiera a manovella utilizza la forza delle mani e delle braccia per produrre il gelato, le gelatiere elettriche fanno tutto con l'energia elettrica, e l'intervento umano diventa davvero minimo.

TIPI DI GELATIERA ELETTRICA

Ci sono due tipi di gelatiera elettrica, quelle autorefrigeranti e quelle non autorefrigeranti. Le prime, appunto, si raffreddano da sole, grazie a un sistema refrigerante interno. Vi basterà attaccare la spina e schiacciare il pulsante di avvio e la macchina farà tutto da sola. E inserire gli ingredienti, ovviamente.

Le macchine che appartengono alla seconda categoria non si raffreddano da sole. Il cestello dove viene lavorato il gelato va fatto raffreddare in freezer prima di cominciare la lavorazione vera e propria. Una volta completata la fase di raffreddamento, al cestello viene poi agganciato un coperchio che ha un vano per inserire gli ingredienti e la pala che li mescola.

GELATIERE AUTOREFRIGERANTI

Anche chiamate gelatiere a compressore, le gelatiere autorefrigeranti sono fatte dal motore, da un compressore e dal cestello dove si prepara il gelato. Come abbiamo appena visto, con queste macchine per fare il gelato basta inserire gli ingredienti nel cestello e avviarla. La gelatiera farà poi tutto da sola. Il vantaggio di questo tipo di macchine è che la produzione è più semplice e richiede meno tempo rispetto a quelle non autorefrigeranti: non si deve far raffreddare il cestello nel frigo. Lo svantaggio è che consumano di più e sono solitamente anche più voluminose e più costose. Dato che devono anche raffreddare il cestello e gli ingredienti, e mantenerli a temperatura costante, la potenza del motore deve essere più alta. In questo tipo di gelatiere può andare dai 150 Watt fino oltre i 200.

GELATIERE AD ACCUMULO (NON AUTOREFRIGERANTI)

Le gelatiere non autorefigeranti sono composte dal cestello e dal coperchio. Il coperchio, a sua volta, ha un vano per l'inserimento degli ingredienti e monta le pale mantecatrici. Il cestello di lavorazione, in questo caso, è un cestello particolare, con una doppia parete. All'interno della doppia parete c'è un liquido refrigerante che si raffredda quando il cestello viene messo nel freezer. Il cestello rilascerà  il freddo accumulato in questo modo durante la lavorazione del gelato.

La fase di raffreddamento dipende anche da quanto è freddo il freezer. A -18°C può durare 12 o 15 ore.

Il vantaggio di questo tipo di macchine per fare il gelato è che costano meno (servono motori meno potenti, intorno ai 10 watt), consumano meno energia elettrica e occupano meno spazio in cucina rispetto alle precedenti. Lo svantaggio è che il procedimento da seguire è molto più lungo e più complicato. Bisogna, ad esempio, avere lo spazio in freezer, e lo si deve occupare per parecchie ore.

TEMPI DI PREPARAZIONE DEL GELATO

I tempi di preparazione del gelato fatto in casa non sono invece diversi. Per entrambe le tipologie servono comunque in media una ventina di minuti.

GELATIERA: LA CAPIENZA DEL CESTELLO

Come abbiamo appena visto, i due tipi di gelatiere hanno strutture diverse e motori di potenze diverse. Un elemento che hanno in comune, anche come dimensioni, è invece il cestello. La capacità media del cestello è in media di 1,5 litri, che vuol dire 800 grammi di gelato, e cioè la dose per 6 persone. Per una famiglia di dimensioni più piccole può bastare 1 litro di capacità, che vuol dire 500 grammi di gelato. Se si vuole produrre di più, magari per una festa tra amici, si trovano anche gelatiere da 2 litri, che possono produrre fino a 1 chilo di gelato. Alcuni cestelli, poi, sono fatti in modo da produrre due gusti.

RICETTE PER IL GELATO FATTO IN CASA

Gli ingredienti principali del gelato sono il latte, la panna e lo zucchero. A meno che non si voglia un gelato alla frutta, che di solito è fatto con acqua, zucchero e frutta.

Gli ingredienti migliori sono il latte intero e fresco, la panna fresca e liquida. Si può usare lo zucchero bianco normale da cucina, ma si possono utilizzare anche altri dolcificanti come il glucosio o il fruttosio. Per il gelato alla frutta, è meglio scegliere la frutta fresca.

Se volete un po' di ricette per il gelato fatto in casa andate alla pagina che trovate qui sotto.

LEGGI ANCHE: Ricette di Giallo Zafferano per il gelato fatto in casa

Macchine del gelato a confronto

H.Koenig HF320 Gelatiera per Gelati e sorbetti con compressore autorefrigerante, 2L, Preparazione in 40min, Acciaio Inox, 180W, 180 W, Inossidabile, Grigio
Gelatiera H.Koenig HF320
€ 239,90
Vai all'offerta
  • Capienza
    2,0 Litri
  • Potenza
    180 Watt
  • Utilizzo
    Semplice
MVPOWER 2L Gelatiera, Macchina del Gelato IN ACCIAIO INOSSIDABILE per Yogurt Freddi e Sorbetti con Timer and con Funzione Ricette, Completamente Smontata per Facile da Pulire
Gelatiera MVPOWER
€ 59,99
Vai all'offerta
  • Capienza
    2,0 Litri
  • Pulizia
    Facile
  • Utilizzo
    Facile
De'Longhi ICK5000 Il Gelataio Gelatiera con Compressore, 230 W, 1.2 Litri, Plastica, Bianco
Il Gelataio De'Longhi
€ 228,99
Vai all'offerta
  • Capienza
    1,2 Litri
  • Potenza
    230 Watt
  • Pulizia
    Facile
Ariete 630.0 Macchina per Gelato, Bianco
Ariete 630.0
€ 42,99
Vai all'offerta
  • Capienza
    1 Litro
  • Potenza
    10 Watt
  • Utilizzo
    Facile
Duronic IM540 Macchina per gelati 1,5 L gelatiera ad accumulo 30 W per sorbetti Frozen yogurt gelato artigianale fatto in casa
La gelatiera Duronic IM540
€ 46,99
Vai all'offerta
  • Capienza
    1,5 Litri
  • Potenza
    30 Watt
  • Utilizzo
    Facile
75104 La Gelatiera
Gelatiera Thermozeta 75104
€ 40,74
Vai all'offerta
  • Capienza
    1,2 Litri
  • Potenza
    12 Watt
  • Utilizzo
    Facile
Contenuto sponsorizzato: Giallozafferano.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Giallozafferano.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.