La slow cooker Cecotec ChupChup Matic

Ho acquistato la mia prima slow cooker ChupChup Matic a dicembre 2019.

Sono un’appassionata di tecniche culinarie, mi piace sperimentare e provare nuovi elettrodomestici, ma nonostante mi affascini molto l’utilizzo della tecnologia, anche in cucina, sono e rimango un’amante della cucina delle nostre nonne, della cottura nei tegami di coccio, delle ore passate davanti al fuoco aspettando che gli odori invadano tutta la casa.

Mi piace l’idea del vivere con lentezza, soprattutto in cucina, e la slow cooker ha messo d’accordo le mie passioni, il ritorno a una cucina tradizionale e l’ausilio di elettrodomestici d’avanguardia.

LEGGI ANCHE: Guida alle migliori slow cooker del 2020.

La ChupChup è una slow cooker ovale in ceramica, leggera e maneggevole

La slow cooker ChupChup Matic è di forma ovale, perfetta quindi per la preparazione di arrosti, rotoli, stinchi di maiale o di pesci interi.

Non è per niente ingombrante – misura 34 x 45 centimetri – io l’ho messa sopra a un mobiletto, ma in mancanza di spazio può tranquillamente essere riposta in qualsiasi altro spazio. È estremamente maneggevole, abbastanza leggera, e grazie alle due maniglie laterali può essere agevolmente tirata fuori al momento del bisogno.

La pentola ha una capacità di 5,5 litri, perfetta per una famiglia di 4, massimo 6 persone. È dotata di timer, che può essere impostato per un massimo di 20 ore, ed è programmabile con un anticipo di 24 ore in modo di avere la pietanza pronta all’ora che più ci piace.

La Chup Chup è composta da tre parti: il corpo macchina, la pentola in ceramica, di colore nero, e il coperchio in vetro. 

Il corpo macchina è davvero stiloso: una linea essenziale, in acciaio, con manici e un bel display digitale di colore nero.

La pentola interna è di un bel nero lucido, è in ceramica e quindi può essere utilizzata sia per la cottura nella ChupChup Matic che per un eventuale passaggio in forno nelle ricette per slow cooker che lo prevedono. 

Il coperchio in vetro permette di controllare la cottura, è completamente estraibile e ha tutto intorno una guarnizione in silicone per farlo aderire perfettamente alla pentola. È importante che in cottura non ci sia fuoriuscita di vapore perché il punto di forza della cottura slow è riuscire a mantenere tutto l’aroma degli ingredienti utilizzati.

Nel complesso è davvero un bell’oggetto che può fare bella mostra di sé in qualsiasi cucina.

La manutenzione di questa slow cooker Cecotec è davvero semplice: la parte esterna deve essere pulita con un panno umido; la pentola in ceramica e il coperchio di vetro, invece, possono essere messi in lavastoviglie. Io comunque preferisco lavare almeno il coperchio a mano.

La ChupChup Matic ha due anni di garanzia, e per quanto riguarda eventuali parti di ricambio penso che possano essere richiesti direttamente alla Cecotec, l’azienda produttrice.

La pentola non è corredata da accessori veri e propri in quanto il suo utilizzo è veramente basico – in pratica è una pentola elettrica che cuoce a bassa temperatura! – ma nella scatola sono inclusi anche il libretto di istruzioni, un ricettario (purtroppo solo in lingua inglese o spagnola) e una spatola.

Una slow cooker è ideale per le ricette con cottura lunga

La prima cosa che mi viene in mente pensando al termine “slow cooker” è sicuramente la cottura dei legumi. Teniamo presente che una volta venivano cotti nella pentola di coccio lasciata accanto al camino tutta la notte, quindi la cottura era davvero lentissima.

In realtà, la slow cooker può essere impiegata per moltissime altre ricette che beneficiano della lunga cottura, per esempio, il ragù genovese, spezzatini, zuppe di verdure o il pulled pork, uno streetfood molto apprezzato. 

Si possono cucinare ottimi arrosti e paste al forno, ma anche dolci, come semplici torte, crème caramel o cheesecake.

In linea di massima si può cucinare di tutto, l’importante è imparare a dosare la quantità di liquidi necessari perché cucinando a coperchio sempre chiuso e a bassa temperatura l’evaporazione dei liquidi è molto ridotta, anzi in modalità LOW è davvero esigua. Per questo motivo, la ChupChup non è adatta alla cottura dei cibi surgelati, e nel caso andrebbero prima fatti scongelare e poi cotti.

La Cecotec ChupChup fa risparmiare tempo e fatica

Il funzionamento della Cecotec ChupChup Matic è molto semplice: si inseriscono gli ingredienti nella pentola e si imposta il tempo e la modalità di cottura, LOW oppure HIGH. In modalità LOW si ha una cottura più lenta perché la slow cooker impiega più tempo ad arrivare a temperatura, ma il risultato finale è sostanzialmente lo stesso.

Per una ricetta che richiede normalmente dai 35 ai 45 minuti di cottura, bisognerà prevedere dalle 6 alle 10 ore in modalità LOW; dalle 3 alle 4 ore in modalità HIGH

Una volta terminato il tempo di cottura previsto si attiverà automaticamente la funzione WARM che manterrà in caldo la pietanza cucinata. Per chi lavora fuori casa è veramente un grande aiuto, perché è possibile programmare l’orario di partenza della cottura e anche in caso di ritardo si manterrà tutto in caldo.

È possibile anche prevedere la cottura nelle ore notturne per risparmiare sui costi, ma queste pentole consumano pochissimo: utilizzata in modalità LOW ha un consumo pari a quello di una piccola lampadina!

Il sapore delle ricette preparate con la slow cooker è ineguagliabile

Il sapore dei piatti preparati nella ChupChup non ha eguali, ma bisogna avere alcune accortezze che renderanno i nostri piatti gustosi e molto profumati, come prevedere un passaggio veloce sul fornello per la rosolatura iniziale oppure una passata finale sotto al grill del forno, quando si preparano gli arrosti. Sono tutte cose che si scoprono con l'esperienza.

Con questo tipo di cottura si possono utilizzare, parlando di carne, tagli meno pregiati, più economici, perché la cottura lunga li renderà tenerissimi e saporiti.

Premetto che sto ancora sperimentando, alcune ricette sono venute bene al primo colpo, altre hanno peccato di inesperienza, soprattutto per l’errato dosaggio dei liquidi.

Al momento l’ho utilizzata con successo per preparare il polpo alla Luciana, che è venuto tenerissimo e molto saporito; la pasta e fagioli; degli involtini di lonza; una saporitissima zuppa di legumi (il mix di legumi che si trova già dosato al supermercato); delle seppioline con piselli e patate; dei bocconcini di pollo con i funghi; il ragù, e una tradizionale ricetta della mia regione, l’acquacotta.

Da un errore di valutazione è poi venuta fuori una ricetta strepitosa: le scorze di arancia nel caramello. Avevo intenzione di preparare le scorze di arancia candite (di solito utilizzo l’essiccatore) ma dopo 24 ore in LOW il liquido si è trasformato in un fluido e bellissimo caramello: pensavo di dover buttare via tutto e invece ne ho ricavato una bella idea per arricchire del gelato, uno yogurt, una panna cotta oppure per preparare il crème caramel. 

Una ricetta che mi piace moltissimo è il filetto di salmone alle erbe: metto il filetto di salmone nella pentola, aggiungo qualche fettina di limone, un bel mazzetto di erbe aromatiche e imposto 5 ore in LOW. Il risultato finale è un filetto tenerissimo, molto profumato e saporito.

La ChupChup Matic è ottima anche per scaldare i cibi: metto due dita di acqua nella pentola, inserisco il contenitore con il cibo da scaldare e programmo 4 ore in modalità LOW. Al mio rientro trovo tutto già pronto, perfettamente in caldo.

La ChupChup Matic ha un rapporto qualità prezzo invidiabile

Essendo la mia prima pentola slow cooker non posso fare paragoni in termini di risultati, ma dal punto di vista economico la ChupChup Matic, considerate le sue dimensioni, ha un prezzo davvero interessante, e francamente per me non ha svantaggi.

Mi è un po’ difficile consigliare questo prodotto piuttosto che quello di un’altra marca, ma posso dire che quando mi sono decisa ad acquistare la ChupChup Matic ho preso in considerazione anche altre marche conosciute, come la Crock-Pot, la Russell Hobbs e l’Electrolux. Alla fine la mia scelta è ricaduta su questa perché è una pentola capiente, di ottima qualità e a un prezzo accessibilissimo.

Se in futuro dovessi decidere di acquistare una seconda pentola slow cooker potrei forse valutare la Crock-Pot Slow Cooker con pale automescolanti oppure quella con con la pentola interna in Duraceramic per la cottura su fuoco e piastre.

Si tratta di prodotti dal costo decisamente superiore, quindi non so se mi deciderò mai a cambiare la mia ChupChup Matic: alla fine è un’ottima pentola slow cooker.

Giudizio finale

Prezzo Accessibile

Quando mi sono decisa a comprare una slow cooker, ho preso in considerazione prodotti di diverse marche, tra cui Russell Hobbs e Crock-Pot, ma ho scelto la Cecotec ChupChup Matic perché ha un rapporto qualità prezzo incredibile: costa meno di 50€, è capiente – abbastanza da sfamare una famiglia di 5 o 6 persone – ed è di ottima qualità. Anche i materiali di cui è composta sono ottimi: la parte esterna è in acciaio, solida ma maneggevole, la pentola interna è in ceramica, lavabile in lavastoviglie, e il coperchio in vetro, con una striscia di silicone che gli permette di aderire perfettamente alla pentola.

Pulizia Facile

Pulire la slow cooker Cecotec ChupChup Matic è facilissimo: la parte esterna si pulisce con un semplice panno umido; la pentola interna e il coperchio si possono mettere comodamente in lavastoviglie, anche se io preferisco lavarli a mano.

Versatilità Ottima

La prima cosa a cui mi fa pensare la slow cooker sono i legumi, ma in realtà si può utilizzare per un'infinità di altre ricette, in particolare tutte quelle che beneficiano di una cottura lunga: parliamo quindi di spezzatini, ragù, zuppe di verdure, piatti di carne e pesce, ma anche di dolci, dalle torte più semplici alle cheesecake al crème caramel. Con un po' di esperienza e qualche accorgimento, la ChupChup Matic renderà ogni vostro piatto super profumato e saporito. È ottima anche per scaldare i cibi già pronti: basta aggiungere due dita d'acqua e programmare 4 ore in modalità LOW.

Potrebbe interessarti
Provato dal blogger
Tea Orizio Blogger di A tavola con Tea

La slow cooker Crock-pot SCCPBPP605-050

Opinioni della blogger Tea Orizio sulla slow cooker Crock-pot SCCPBPP605-050. Scopri tutti i pro e contro, e comprala online al miglior prezzo.
Provato dal blogger
Anna Guidorzi Blogger di Pelle di Pollo

La slow cooker Crock-pot SCV400RD-050

Opinioni della blogger Anna Guidorzi sulla slow cooker Crock-pot SCV400RD-050. Scopri tutti i pro e contro, e le migliori offerte per comprarla online
Provato dal blogger
Francesca Meucci Blogger di Il chicco di mais

La slow cooker Russell Hobbs 22740-56

Opinioni della blogger Francesca Meucci sulla slow cooker Russell Hobbs 22740-56. Scopri pro e contro, e comprala online al miglior prezzo
Contenuto sponsorizzato: Giallozafferano.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Giallozafferano.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.