La slow cooker Crock-pot CSC012X

-10%

Ho acquistato la slow cooker Crock-pot CSC012X a novembre 2019 in occasione del Black Friday.

Avevo progettato a lungo questo acquisto e altrettanto a lungo avevo studiato il da farsi, perché non solo ero indecisa sulla sua effettiva utilità, ma mi sentivo anche frenata da quelle che erano le tempistiche, che per la natura del prodotto sono molto lunghe.

Mi domandavo: sarà comodo aspettare ore per avere un arrosto? Varrà davvero la pena mettere a cuocere una zuppa di verdure per tanto tempo?

Adesso a distanza di un paio di mesi dico a gran voce: SÌ! Vale la pena, perché una cottura lenta e a bassa temperatura non solo ha un impatto minore sugli elementi nutrizionali del cibo bensì consente anche di ottenere un sapore ineguagliabile e una morbidezza delle pietanze davvero mai provata.

Io mi sono levata lo sfizio di provare a cuocere un pezzo di arrosto di qualità non eccelsa, preso al supermercato, e l’ho trasformato in un arrosto morbido e succulento che ha potuto gustare anche mia madre che ha problemi di denti.

Ho scelto il modello CSC012X anche per la capienza abbondante

Per l’acquisto di una pentola per la cottura a bassa temperatura ho deciso di orientarmi su una marca leader del settore e quindi ho subito ristretto il campo ai prodotti Crock-pot.

Altra caratteristica che ha orientato la mia scelta è stata la capienza. Noi in famiglia siamo in 5, quindi per me era importante che fosse in grado di preparare una pietanza in quantità sufficienti. La capienza ideale per me era proprio 5,7 lt, quella del modello CSC012X.

Alla fine mi sono decisa ad acquistare proprio la Crock-pot CSC012X con auto stir, per me il top di gamma, anche se ho dubitato lungamente dell’utilità della pala automescolante. Non ero molto convinta di quanto potesse essere utile per preparare i piatti che avevo in mente, soprattutto spezzatini, arrosti ecc., ma con l'uso mi sono convinta di aver fatto la scelta giusta.

Della stessa marca esiste anche una slow cooker più piccola, da 4,7 litri. Ne ha fatto una recensione Luca Pappagallo, chef e creatore di cookaround.com. La trovate a questo link.

La Crock-pot CSC012X è facilissima da usare e da pulire, ed è anche bella da vedere

La Crock-pot CSC012X è una slow cooker abbastanza maneggevole, che misura 39x39x25 cm e pesa 6 chili.

Visto che anche l'occhio vuole la sua parte, devo dire che la pentola è molto bella, io ho la cucina in ciliegio naturale ma con parecchi accessori in acciaio, dal frigo al microonde, alla lavastoviglie e forno, quindi la pentola in cucina sta davvero benissimo. Tende a trattenere giusto qualche impronta perchè è lucida, ma basta una passata di un prodotto spray per la cucina e sparisce tutto in un attimo.

La Crock-pot CSC012X ha due livelli di temperatura LOW e HIGH che sono indicate dalla figura del piatto con due o tre segni verticali di cottura.

Una volta scelto il livello di cottura, premendo una o due volte sul pulsante a sinistra, si deve impostare il tempo, usando le frecce verso il basso o verso l’alto: la cottura parte da sola e il tempo va subito a scalare. In caso di errore o di ripensamento sulla cottura, premendo il pulsante di accensione a destra la programmazione si azzera.

La mia Crock-pot ha la funzione auto mescolante, quindi il coperchio in vetro ha due possibili impugnature: la prima fissa, simile a una classica maniglia; la seconda con un pulsante di accensione e un aggancio che trasmette l'impulso elettrico per avviare il movimento.

Al di sotto di questa seconda impugnatura si possono inserire a scelta uno dei due accessori per il mescolamento: una sorta di forcella di metallo e una spatola larga in plastica.

La manutenzione non richiede particolari attenzioni: la parte esterna si pulisce con un semplice spray da cucina; la pentola in lito ceramica e il coperchio in vetro temperato con le fruste per mescolare sono tutti pezzi che possono essere lavati in acqua, a mano, o in lavastoviglie.

Una cosa molto importante da ricordare è che la pentola (ma anche il coperchio) devono essere fatti raffreddare molto bene prima di essere messi in acqua fredda perché sono sensibili allo shock termico.

Con la Crock-pot prepari ottimi primi e secondi, ma anche dolci

La Crock-pot vede il suo massimo utilizzo nella preparazione di piatti che richiedono una cottura lunga ma dolce, quindi carniverdurezuppe, come la buonissima ribollita toscana.

Tuttavia, è possibile anche sfruttarla per preparare dolci e fantastiche marmellate che cuoceranno per tutta la notte senza rischio di attaccare o caramellizzare eccessivamente.

Prima di iniziare la cottura di un piatto nella slow cooker, è necessario seguire alcuni semplici passaggi, proprio a prova di principiante

La pentola in lito ceramica va inserita nel suo alloggiamento, il cibo va messo all’interno, e va aggiunto poco liquido, perché i cibi ne rilasceranno durante la cottura. A questo punto non resta che chiudere il coperchio posizionando i ganci e partire con la programmazione. Una volta terminata la cottura la pentola mantiene il cibo in caldo per alcune ore

In caso di funzione auto stir basta collegare il cavo, fare la stessa procedura che vi ho descritto sopra e poi avviare la funzione sul coperchio: il gioco è fatto!

In qualsiasi momento, durante la cottura, potete aprire il coperchio e controllare la situazione: non vi consiglio di farlo molto spesso perché la temperatura già bassa si abbasserà ulteriormente e ci vorranno circa 10 o 15 minuti prima che la cottura riprenda in modo ottimale.

Non avrete, comunque, bisogno di aprire e controllare così spesso perché con questa Crock-pot quello che è il rischio maggiore con le normali pentole – vedere gli ingredienti attaccarsi o bruciare – non c’è, quindi tranne una o due aperture per bagnare o girare un arrosto, non avrete bisogno di altro.

Tra un Roner e una slow cooker, ho scelto la migliore pentola sul mercato

Prima di comprare la mia slow cooker Crock-pot CSC012X, ho preso in considerazione anche l’idea di acquistare un Roner, con cui provare la cottura sottovuoto o sous vide.

Ho temuto, però, di avere problemi a trovare un recipiente adatto e di dover provvedere alla rosolatura e alla gratinatura a parte, procedimento che con la slow cooker sapevo di poter portare a termine senza sporcare ulteriori recipienti. Non posso che essere soddisfatta di aver scelto la slow cooker alla fine.

Anche se con il mio modello CSC012X manca la possibilità di impostare la temperatura sotto i 60 gradi – come, invece, si può fare con un Roner –, ritengo fermamente di avere acquistato la miglior pentola presente sul mercato, sia per la storia della casa produttrice che per la completezza e funzionalità del prodotto stesso.

Giudizio finale

Pulizia Facile

Pulire la Crock-pot CSC012X è semplicissimo: per togliere le macchie sulla parte esterna basta usare un panno e uno spray per superfici; il coperchio in vetro e la pentola in lito ceramica si possono mettere tranquillamente in lavastoviglie, oppure lavare a mano in acqua calda. È meglio non immergerli nell'acqua fredda quando sono ancora caldi perché potrebbero rovinarsi con lo shock termico.

Capienza Ideale per 5

La capienza è stata una delle caratteristiche determinanti che hanno orientato il mio acquisto. Noi siamo in 5 e avevo bisogno di una slow cooker che mi consentisse di cucinare porzioni sufficienti per tutti: la capienza ideale era proprio quella del modello CSC012X, 5,7 litri.

Utilizzo Facile

Questa Crock-pot è davvero intuitiva e facile da usare: per prima cosa la pentola in lito ceramica va inserita nell'apposito alloggiamento, poi vanno inseriti gli ingredienti e posizionato il coperchio, che essendo di vetro permette di controllare la cottura in ogni momento. Non è conveniente, infatti, aprire spesso il coperchio perché la pentola ci mette poi 10 o 15 minuti a tornare alla temperatura impostata. A questo punto, si può scegliere la temperatura desiderata – HIGH o LOW – e impostare il tempo. Se si vuole usufruire della funzione automescolante, basta montare una delle due spatole al coperchio e premere il pulsante di accensione. È a prova di principiante!

Contenuto sponsorizzato: Giallozafferano.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Giallozafferano.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.