• Shopping list

Vaporiera elettrica: quale scegliere nel 2019

Perché comprare una vaporiera elettrica

Non fatelo per la bellezza. Perché di solito proprio belle non lo sono, anche se qualche esemplare potrà stupirvi. Fatelo piuttosto per la salute, perché il  vapore è la tecnica di cottura più salutare che esista. I principi nutritivi degli alimenti, ad esempio, non vengono dispersi nell'acqua di cottura. E non si devono aggiungere olio o altri grassi, producendo così cibi leggeri e poco calorici. Il sapore si mantiene pieno e ricco, soprattutto per le verdure. Usare una vaporiera elettrica permette anche di risparmiare tempo e attenzione. La cottura al vapore risulta spesso più veloce di altri metodi. E una volta che avete preparato tutto e acceso la macchina dovete solo stare attenti che l'acqua non finisca prima del tempo. Sarà poi la macchina stessa ad avvertirvi quando la cottura sarà terminata.

Se siete orientati verso un modo di cucinare attento alla salute, ci sono altri elettrodomestici che possono aiutarvi. E sono gli estrattori di succo, le friggitrici ad aria e anche le slow cooker.

Le migliori vaporiere elettriche

Ecco le migliori vaporiere elettriche del 2019. Per successo di vendita. Per voti ricevuti su Amazon. E per tanti altri motivi che capirete qua sotto. A volte anche per bellezza e originalità

LA PIU’ INTERESSANTE: vaporiera Philips HD9190/30

-42%

Ci è piaciuta molto. Solida e potente, ha un diffusore di aromi per arricchire profumi e sapori. E' uno di quegli elettrodomestici da avere a scaffale perché le sue proprietà sono molto interessanti.

La vaporiera Philips HD9190/30 è una macchina solida, con la base in metallo e i cestelli in plastica. I cestelli hanno una capacità complessiva di 9 litri. Tutti i componenti in plastica sono privi di BPA.

Una delle particolarità della vaporiera Philips è avere un diffusore di aromi che, grazie al vapore, conferiscono ai cibi profumi e sapori particolari.

E' possibile cucinare più alimenti contemporaneamente, impostando la temperatura e il tempo di cottura più adatti per ogni cestello. Ci sono anche due programmi di cottura preimpostati.

Un timer digitale avvisa quando la cottura è finita, e quando l'acqua finisce.

Tra gli accessori, un ricettario e il cestello per la cottura del riso.

Come sostiene il nostro chef Luca Pappagallo:

"Avendo sperimentato diversi tipi di cottura, fatti in multilivello contemporaneamente non possiamo che ritenerci soddisfatti in quanto la vaporiera lavora benissimo anche in pieno regime. L’acqua versata nella base è assolutamente sufficiente e non è mai scesa al di sotto del livello minimo. All’assaggio tutti i cibi ci sono apparsi ben cotti e molto saporiti. I sapori con la cottura al vapore vengono sicuramente esaltati."

LEGGI LA RECENSIONE COMPLETA

LA PIU' VENDUTA: Russell Hobbs 19270-56

-28%

Solida e pratica. Facile da usare e da pulire. La consigliamo soprattutto a chi vuole una cucina semplice, oltre che salutare. Unica pecca, le poche indicazioni su tempi di cottura e le poche ricette sulla confezione.

Russell Hobbs 19270-56 è una vaporiera elettrica molto semplice. Svolge bene la sua funzione di base, e cioè cucinare al vapore. Dà il meglio di sé con verdure, riso e pollo. Non offre però funzioni aggiuntive, ha pochi accessori e i cestelli non si possono lavare in lavastoviglie. Dalla sua ha il prezzo, davvero affrontabile.

Oltre al motore e alla vasca dell'acqua, ha tre cestelli di cottura per una capacità complessiva di 9 litri. Con queste dimensioni è possibile cucinare, in linea di massima, per un massimo di sei persone. I cestelli sono in plastica priva di Bisfenolo A (BPA), cosa importante per la salute.

I ripiani che separano i cestelli possono essere tolti e questo permette di cucinare anche alimenti voluminosi. Russell Hobbs 19270-56 non prevede programmi di cottura preimpostati. Il timer è manuale. E' una ghiera girevole che può essere impostata per un tempo che va da un minuto a un'ora.

E' un modello essenziale e prevede solo due funzioni. La macchina si spegne automaticamente una volta terminata la cottura, e si attiva anche un segnale acustico. E quando l'acqua finisce si accende una spia luminosa.

Russell Hobbs fornisce in dotazione un cestello in più per la cottura del riso e di altri alimenti brodosi o densi. In questo cestello aggiuntivo si possono cuocere anche le uova.

Le parti della vaporiera non sono lavabili in lavastoviglie, ma i cestelli sono impilabili l'uno nell'altro così da occupare meno spazio una volta riposti in un mobile.

LA PIU' VOTATA SU AMAZON: Aigostar Fitfoodie 30INA

Veloce: dopo 30 secondi comincia a emettere vapore e a cuocere i cibi. Semplice e intuitiva da montare e da usare. I cestelli si impilano facilmente e occupano poco spazio una volta riposti. Lavabile in lavastoviglie.

Aigostar Fitfoodie 30INA ha una base in acciaio inox e tre cestelli in plastica BPA free. I cestelli hanno una capacità di 3 litri l'uno, per un totale di 9 litri. Si può cucinare, in linea di massima, per 6 persone. Il timer permette di impostare la cottura fino a 60 minuti.

Tra gli accessori ci sono anche un cestello per il riso e un contenitore per bollire le uova.

Sulla base della vaporiera c'è un indicatore per il livello dell'acqua. Si spegne automaticamente se l'acqua finisce. E' possibile aggiungere acqua durante la cottura attraverso due beccucci laterali.

Si accende velocemente e i tempi di cottura sono anche quelli piuttosto veloci. Un segnale sonoro avverte quando la cottura è terminata.

E' molto semplice da montare e smontare. La parti in plastica - cestelli e coperchi vari - sono lavabili in lavastoviglie.

PER IL LIBRO DEI SOGNI: Kenwood FS 620

Ideale per famiglie numerose, può cucinare anche per 8 persone. Potente, capiente e veloce. E' facile da lavare, a mano e in lavastoviglie. Segnali acustici per avvertire che i cibi sono pronti e l’acqua sta per finire.

Kenwood FS 620 ha una base in acciaio inox, e tre cestelli di cottura con una capienza totale di 12 litri. E’ quindi una vaporiera elettrica capiente e permette di cucinare per 6-8 persone.

I cestelli sono in parte in acciaio inox e in parte in plastica BPA free.

Due segnali acustici segnalano quando i cibi sono pronti e quando l'acqua sta per finire. Cucina velocemente e ha la funzione di mantenimento del calore una volta ultimata la cottura. Il timer permette di programmare la cottura fino a un massimo di 60 minuti.

La confezione include una vaschetta per la cottura del riso di 1,2 litri di capienza.

Le parti della vaporiera Kenwood FS 620 possono essere lavate in lavastoviglie.

LA NOVITA': Vaporiera elettrica NAFE

Costa più della media, ma può valerne la pena. Estetica e qualità dei materiali e della macchina sono di ottimo livello. E i cestelli in vetro danno un tocco di raffinatezza in più.

Decisamente più bella della media delle vaporiere elettriche in commercio. Base in lega e due cestelli in vetro per uso alimentare.

E' possibile aggiungere acqua mentre la macchina è in funzionamento. E' dotata di alcuni programmi di cottura predefiniti per alcune tipologie di prodotto, come pesce, pollo e verdure.

Il prodotto viene fornito con un ricettario e un manuale di istruzioni.

FUORI DAL CORO: Vaporiera elettrica BEPER

Forma strana ma non per vezzo. I cestelli rettangolari permettono un utilizzo migliore dello spazio. Comoda da usare e da pulire. Poco ingombrante e facile da trasportare. Sulla base segnala i tempi di cottura di alcuni prodotti.

La vaporiera elettrica BEPER non è tondeggiante o ovale come quasi tutte le altre, ma rettangolare. E non è una scelta solo estetica, ma anche funzionale. La forma rettangolare dei cestelli permette infatti di cucinare anche cibi di grandi dimensioni, come pesci o verdure lunghe, senza doverli tagliare.

La capacità complessiva dei due cestelli è di 7 litri, cosa che permette di cucinare per un massimo di 6 persone.

La vaporiera BEPER è basica ed essenziale. Si spegne quando l'acqua finisce, ed è possibile controllarne visivamente il livello. Non ci sono particolari funzioni, come programmi di cottura predefiniti. C'è un timer per cotture fino ai 60 minuti. E sulla base della vaporiera vengono segnalati i tempi di cottura per alcuni prodotti, come pesce, pollo, verdura e riso.

Risulta molto pratica: facile da usare, da trasportare e da pulire.

Cos’è una vaporiera elettrica

La vaporiera elettrica è un elettrodomestico che permette, appunto, di cucinare al vapore. E' composta di una base su cui trovate installati il pannello dei comandi e la vaschetta dove mettere l'acqua, il motore e l'erogatore del vapore.

Sopra la base c'è un vassoio. Serve a diffondere il vapore e a raccogliere le gocce di condensa che si formano sui cestelli mentre la vaporiera funziona. Sopra il vassoio c'è un cestello dove mettere gli alimenti da cuocere. Il cestello è traforato, per consentire al vapore di scaldare gli alimenti. Alcune vaporiere hanno più cestelli. In cima a tutto trovate un coperchio che serve a tenere il vapore all'interno della macchina.

Cos’è la cottura al vapore

I cibi vengono cotti dal vapore e non entrano in contatto diretto con l'acqua o con altri materiali come il metallo o la pietra. Questo tipo di cottura permette di mantenere integre molte sostanze nutritive che altrimenti verrebbero alterate. E di non utilizzare nella cottura olio o altre sostanze grasse.

Come funziona la vaporiera elettrica

Per far funzionare una vaporiera bisogna mettere l'acqua nella vasca posta alla base dell'apparecchio, e posizionare i cestelli e il coperchio. Oltre a mettere i cibi che volete cucinare nei cestelli. A questo punto la si può azionare. Inizierà quindi a produrre vapore e a incanalarlo verso i cestelli. Di solito è possibile scegliere il tempo di cottura, sia attraverso un programma predefinito che in maniera autonoma da parte di chi la utilizza.

Cosa cucinare

A vapore può essere cucinato quasi di tutto, ma ci sono alimenti che vengono meglio di altri. Come ad esempio le verdure e il pesce. Anche le carni bianche possono venir bene se cotte al vapore. Ma per le carni rosse è forse meglio una cottura più tradizionale. Al vapore si possono anche fare le uova sode, ma ci vuole molto tempo e il risultato è del tutto analogo alla cottura tradizionale in acqua.

Come si sceglie una vaporiera elettrica

Ma come scegliere una vaporiera adatta alle proprie esigenze? Una vaporiera elettrica è uno strumento comunque ingombrante, anche se non enorme. E come tutti gli strumenti di cucina richiede manutenzione e pulizia. La capacità di produzione varia secondo la dimensione della vaporiera, e utilizzarla può essere più o meno semplice. Vediamo quindi quali sono le cose da tenere presenti quando si vuole acquistare una vaporiera.

LA CAPACITA' DELLA VAPORIERA

La prima è la capacità, e cioè per quante persone si può cucinare. Oltre a quanti cibi può cuocere nello stesso tempo.

La capacità di una vaporiera dipende dal numero dei cestelli e dalla loro capienza. Il numero di persone per cui si può cucinare dipende poi anche dal cibo che si sta cucinando. Ma, in linea di massima, quelle sul mercato si dividono in tre grandi categorie:

·         piccole: dotate di 2 cestelli e con una capacità totale tra i 3 e i 5 litri permettono di cucinare per un massimo di 3 persone;

·         media: dotate di 3 cestelli e con una capacità totale compresa tra i 6 e i 9 litri, permettono di cucinare per un massimo di 6 persone;

·         grandi: dotate di 3 cestelli e con una capacità totale compresa tra 9 ai 10,5 litri, permettono di cucinare per un massimo di 8 persone.

Fascia di prezzo e capienza della vaporiera elettrica non vanno necessariamente assieme. Non sono, cioè, sempre proporzionali. Sul prezzo finale incidono infatti anche altri fattori, come ad esempio la presenza di programmi di cottura preimpostati, di altre funzioni di cottura e di accessori.

PROGRAMMI DI COTTURA

Cucinare al vapore è salutare perché evita la dispersione di vitamine e sali minerali. Anche il sapore di solito risulta ricco e corposo. La preparazione avviene poi senza aggiunta di grassi e come risultato si hanno piatti leggeri e poco calorici.

Ma usare una vaporiera è facile o difficile? Il principio di funzionamento, come abbiamo visto, è molto semplice. Basta accendere e aspettare che il vapore faccia il suo lavoro. La cosa più delicata da capire per quanto tempo lasciare in cottura i cibi. Per facilitare questo compito, in molte vaporiere ci sono programmi di cottura preimpostati o timer automatici per tipologie di cibo. Se invece sapete già quanto tempo ci vuole, c'è il timer manuale.

FUNZIONI AGGIUNTIVE

Sempre nell'ottica di limitare il più possibile il tempo e l'attenzione da dedicare alla cottura, le vaporiere elettriche hanno alcune funzioni aggiuntive. Come ad esempio il "keep warm", l'infusore di aromi e spezie, l'autospegnimento, la possibilità di rifornire la vaporiera di acqua durante il funzionamento e il riscaldamento veloce.

"Keep warm" mantiene i cibi in caldo. E' presente solo nelle vaporiere di fascia medio-alta. Di solito si attiva automaticamente a fine cottura. La sua utilità è facile da capire: mantiene in caldo i cibi fino a quando verranno serviti in tavola.

L'infusore di aromi e spezie è un piccolo recipiente posizionato nella base dell'apparecchio. Sarà poi il vapore a diffonderli nei cestelli durante la cottura.

L'autospegnimento arresta il funzionamento della macchina quando il programma o il tempo di cottura è arrivato a termine. E non è una funziona da poco, perché permette di non sbagliare la cottura e anche di risparmiare energia elettrica evitando di far funzionare la vaporiera più del dovuto.

In alcuni modelli la funzione di autospegnimento si attiva quando l'acqua finisce, in modo da evitare danni alla vaporiera stessa.

Ma appunto, se l'acqua finisce prima che la cottura sia ultimata? Sarebbe un problema, perché senza vapore finisce la cottura. Per questo, molte vaporiere prevedono un beccuccio esterno collegato alla tanica dell'acqua, che permette appunto di rifornire la vaporiera anche durante la cottura senza doverla interrompere.

La vaporiera non funziona da subito, appena accesa. Prima deve riscaldarsi un po'. E per questo ci vuole tempo. Il tempo che ci mette a scaldarsi è un altro parametro importante per la scelta. Un tempo rapido di riscaldamento corrisponde di solito a un tempo rapido di cottura. E non si tratta solo di praticità, cosa comunque importante, ma anche di risultato della cottura. Una cottura a vapore più veloce permette infatti di conservare meglio le sostanze nutritive dei cibi.

Queste due velocità - di riscaldamento e di cottura - dipendono dalla potenza della macchina, che per le vaporiere elettriche in commercio varia da 700 a 2.000 W. In linea di massima, una vaporiera elettrica con una potenza superiore agli 850 W è una vaporiera che possiamo considerare abbastanza veloce.

Ma ci sono vaporiere elettriche di fascia medio-alta che consentono di accelerare queste due fasi, con una funzione apposita.

ACCESSORI

Altri elementi importanti che possono ridurre i tempi di lavoro e aumentare la semplicità di utilizzo della vaporiera, sono gli accessori. Che sono tipicamente i ricettari, vassoi e i cestelli aggiuntivi. Tra i cestelli aggiuntivi ci sono i contenitori per la cottura delle uova, i bicchieri per la preparazione dei dolci, i cestelli per la preparazione del riso e delle zuppe, dei brodi e di altre pietanze liquide. Tutti elementi utili per aumentare la varietà dei piatti preparabili che possono essere anche acquistati separatamente.

Manutenzione di una vaporiera elettrica

Tutto bello, ma sono comode da utilizzare? Quanto tempo ci vuole a montarle, smontarle, lavarle e metterle via?

Per quanto possono essere apparecchi fatti bene, sono comunque macchine ingombranti e un minimo complesse. E le dimensioni e la facilità di manutenzione diventano quindi una cosa importante da considerare.

Tre cose sono importanti in questo senso.

1 - che il serbatoio abbia un segnale del livello dell'acqua ben visibile, o che emetta un segnale acustico quando questa raggiunge il livello minimo.

2 – essere lavabili in lavastoviglie, anche se non tutte le vaporiere lo sono.

3 - i cestelli riponibili l'uno nell'altro, così da occupare meno spazio una volta riposti in un mobile.

Importanza dei materiali

Fate anche attenzione ai materiali. Se i cestelli sono di bassa qualità, ad esempio, possono deformarsi con il calore e con l'utilizzo prolungato. O addirittura emanare sostanze tossiche. Per legge, tutti gli elettrodomestici devono essere privi di Bisfenolo A (BPA), ma è sempre meglio controllare che le specifiche del prodotto garantiscano la salubrità di quanto cucinato. Materiali di qualità più alta garantiscono anche macchine che possono funzionare più a lungo.

La base della vaporiera è fatta di solito di plastica o di acciaio inox, i cestelli di plastica o di vetro. In genere acciaio e vetro garantiscono una qualità migliore, ma ci sono anche ottime vaporiere che impiegano solo plastica.

Contenuto sponsorizzato: Giallozafferano.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Giallozafferano.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.